DiSTAR

Didattica

Info utili

Fault interaction, growth and linkage in active extensional settings

 
Dr Ioannis Papanikolaou
(Mineralogy and Geology Laboratory, Agricultural University of Athens, Greece
UCL Hazard Research Centre, Department of Earth Sciences, University College London, UK)
 
6 lecture hours - 3 CFU
12-13 April/2016
The lessons will be held at DISTAR:
 
 
April, 13   15.00-16.30   Historical Librery
April, 14   13:30-15.30   Aula De Capoa  
April, 14   15:30-18.00   Aula De Capoa  
 
 
Prerequisites:  Structural Geology
 
Program of the Course:
·         Seismic Landscape and Earthquake Geology: Implications for seismic hazards and Catastrophe models
·         Fault nucleation and growth
·         Extensional Tectonics
·         Evolution of fault-controlled basins
 

Hybrid gravimetry and its use in Earth and Environmental Sciences

Dr. Jacques HINDERER 
 
6 lecture hours
13-20, April/2016
 
The lessons will be held at DISTAR:
April, 13   15:30-17:30
April, 19   15:30-17:30
April, 20   15:30-17:30
 
Program of the Course:
  • Hybrid gravimetry: the concept
  • Hybrid gravimetry and the monitoring of geothermal reservoirs
  • Hybrid gravimetry and its use in hydrology and glaciology
 
The lectures will be held at DISTAR: Aula G1 “Paola De Capoa”

DOTTORATO XXXI CICLO

 

Cognome e nome Vitagliano Eleonora
Email eleonora.vitagliano@unina.it
Area di Ricerca Geofisica Applicata
Tutor Rosa Di Maio
Co-Tutor Domenico Calcaterra, Nicola Scafetta
Titolo della Tesi Modelling della subsidenza nell'area del Delta del Po
Progetto Lo scopo del progetto è quello di sviluppare un flusso di lavoro e un modello numerico finalizzato a calcolare le componenti naturali e antropiche dei fenomeni di subsidenza, sia a scala regionale che locale. In particolare, i tassi di subsidenza legati ai principali processi geologici, come ad esempio la compattazione dei sedimenti, isostasia glaciale-sedimentaria-acqua, variabili meteorologiche, variazioni del livello del mare, l'esaurimento degli acquiferi e ricarica naturale, saranno analizzati, simulati e integrati in un sistema completo. Il modelling si baserà sull'integrazione dei dati climatologici, idrologici, geodetici, geologici e geofisici. Sarà calibrato utilizzando dati acquisiti in un test-site dell'area Delta del Po. Questo studio permetterà di migliorare la comprensione delle cause del cedimento del terreno e dovrebbe fornire suggerimenti utili per la mitigazione dei rischi ambientali e sociali, come il flusso alluvionale e acqua sul litorale.
 

DOTTORATO XXXI CICLO

 

Cognome e nome Vitale Andrea
Email andrea.vitale@unina.it
Area di Ricerca Geofisica/Geofisica Applicata
Tutor Maurizio Fedi
Co-Tutor  
Titolo della Tesi Modelling gravimetrico in coordinate sferiche: algoritmi di imaging ed inversione
Progetto L'attività di ricerca è finalizzata alla messa a punto di algoritmi di Imaging e di inversione in coordinate sferiche per l'elaborazione di dati gravimetrici satellitari. Obiettivo finale del progetto di ricerca e quello di riuscire a fornire stime ragionevoli dei contrasti di densità e delle geometrie di sorgenti di interesse geologico/economico.
 
 

DOTTORATO XXXI CICLO

 

Cognome e nome Vinci Francesco
Email francesco.vinci@unina.it
Area di Ricerca Geologia Strutturale, Geologia Stratigrafica
Tutor Alessandro Iannace
Co-Tutor  
Titolo della Tesi Stratigrafia sequenziale e ciclicità climatica del Cretaceo Inferiore e "medio" e impatto sulla stratigrafia meccanica delle successioni carbonatiche
Progetto Il progetto di ricerca mira alla ricostruzione del quadro stratigrafico sequenziale del Cretaceo Inferiore ed alla definizione dei fattori di controllo di propagazione ed arresto delle fratture in successioni di piattaforma carbonatica. L'integrazione dell'analisi della fratturazione con la stratigrafia sequenziale permetterà di predire la presenza di orizzonti meccanici impedenti.