DiSTAR

Didattica

Info utili

Scienze Geologiche si presenta: aperte le iscrizioni all'Open Day di febbraio

 
 

In occasione della manifestazione Porte Aperte 2019 promossa dalla Scuola Politecnica e delle Scienze di Base dell’Ateneo Fridericiano nei giorni 11-14 febbraio 2019, sarà offerta agli studenti interessati la possibilità di simulare il test di autovalutazione per l’accesso ai corsi di studio in area tecnico-scientifica (Scienze, Ingegneria).

L’iniziativa, sviluppata nell’ambito del Piano Nazionale Lauree Scientifiche (PLS) 2018/2019, si svolgerà nei giorni 13 e 14 febbraio nel Complesso Universitario di Monte Sant’Angelo, con le modalità indicate nella locandina allegata .

Per una migliore organizzazione dell'evento, gli studenti interessati sono invitati a prenotarsi entro il 9 febbraio 2019 all’indirizzo:

https://www.formoreistruzione.it/pls/     -    SIMULAZIONE_TEST

Inoltre a gruppi di studenti sarà offerta la possibilità di effettuare visite guidate in Laboratori Dipartimentali. L'iniziativa, aperta a tutti gli interessati, è particolarmente orientata agli studenti delle classi quarta e quinta degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore.

Per una migliore organizzazione dell'evento, si richiede che, anche laddove si preveda la partecipazione degli studenti in gruppi, ciascuno studente esprima il proprio interesse a partecipare ai singoli moduli di orientamento (presentazione dell'offerta formativa, visita ai laboratori dipartimentali) entro il 9 febbraio accedendo ai link:

https://www.eventbrite.it/e/biglietti-porte-aperte-2019-scienze-matematiche-fisiche-e-naturali-54581157712. Al completamento della procedura di manifestazione di interesse lo studente potrà ottenere un “ticket” dal portale Eventbrite, strettamente personale e valido per ciascuna giornata della manifestazione, che potrà utilizzare per effettuare il check-in e per ottenere un attestato di partecipazione alla manifestazione. Tenersi aggiornati su http://www.scuolapsb.unina.it/

La Carta Geologica: Una finestra sul sottosuolo

 
Short bio:
Valentina Socco is Associate Professor in Geophysics at the Department of Engineering of Environment, Land and Infrastructures of the Politecnico di Torino, where she took her civil engineering MSc in 1992 and her PhD in Environmental Geo-engineering in 1996. Dr Socco has been principal investigator of 15 research projects financed by national and international institutions and companies and since 2007 she has been in charge of the Applied Geophysics Lab of DIATI.
In 2014 Dr Socco has received the Conrad Schlumberger Award (EAGE) and in 2013 she has been chosen as Honorary Lecturer by the SEG. Dr Socco is Editor in Chief of Geophysics since 2017.
Dr Socco works on developing geophysical techniques for near surface investigation for seismic hazard and engineering, hydrocarbon exploration, environment and cultural heritage. In the last fifteen years, she has focused her research work on seismic surface waves and geophysical data integration techniques.  She is author of more than 110 scientific publications in peer reviewed journals and conferences. She has been awarded with an honourable mention in the category best paper in Geophysics in 2012, 2013 and 2016. She has been member of Research Committee and Education Committee of EAGE and DL Committee of SEG and she has been vice-chairperson and chair-person of the Near Surface Division Committee of EAGE and member of EAGE Board (2014-16). She has been Associate Editor (2003-2013) Assistant Editor (2013-2017) of Geophysics and she has been Associate Editor (2006-2013) of Near Surface Geophysics.  She has been Convener of several international workshops. She has been Guest Editor of two special issues of Near Surface Geophysics, published in 2004 and 2011, respectively.
Dr Socco is Professor of the course “Exploration Geophysics” in the MSc program in Petroleum Engineering at Politecnico di Torino. She has been advisor of 7 post-Docs, 8 PhD students and of more than 50 MSc students. She has been invited lecturer at more than 40 academic institutions and international conferences.
 
Surface wave analysis for P-and S-wave velocity models
Seismic surface wave analysis has had a tremendous increase of attention by the scientific community in the last decade. It is nowadays the most widely applied technique for the estimation of S-wave velocity models in various fields of application ranging from seismic hazard and engineering studies to hydrocarbon exploration. Surface wave analysis are mainly used for estimation of S-wave velocity models because their propagation is more sensitive to shear properties than to compressional properties of the material. Nevertheless, recently a method based on the concept of surface wave skin-depth and its dependence to Poisson’s ration has been proposed to use surface wave records to estimate also P-wave velocity models widening the possible range of applications of this surve

Recruiting

Esasmus 2019/2020

Il Programma ERASMUS+ - Mobilità a fini di studio.

Avviso di selezione 2019/20 - DR/2019/286 del 29/01/2019

Scadenza presentazione domanda: 28/02/2019 ore 12.00
 
 
E’ indetta, per l’anno accademico 2019/2020, una selezione per l’assegnazione di borse di mobilità Erasmus+ per studenti universitari a fini di studio presso Università dei paesi partecipanti al programma Erasmus+.
La domanda di partecipazione dovrà essere compilata esclusivamente tramite procedura informatica per gli iscritti a corsi di laurea o master (Percorso A)  entro e non oltre le ore 12.00 del 28-02-2019. Gli iscritti a scuole di specializzazione o dottorati di ricerca (Percorso B) dovranno, invece, compilare apposito modulo di domanda, stamparlo, sottoscriverlo e consegnarlo a mano Dott. Bernardo Scinia in Segreteria Didattica del Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e delle Risorse .
L’elenco degli accordi con Università partecipanti al programma Erasmus+ ed i relativi scambi attivati per l’anno 2019/2020, l’elenco dei professori delegati e promotori degli scambi insieme a tutte le informazioni utili per gli studenti sono pubblicate nelle pagine Erasmus del sito web di Ateneo www.unina.it .
Ulteriori eventuali chiarimenti potranno essere richiesti ai proff. Filippo Barattolo, Diana Barra, e Nicoletta Santangelo.
 

Presentazione del Dipartimento

Il Dipartimento di Scienze della Terra, dell'Ambiente e delle Risorse (DiSTAR) dell'Università di Napoli Federico II, nella sua evoluzione a partire dall’istituzione prima del Real Museo Mineralogico e poi dell’Osservatorio Vesuviano, rispettivamente nel 1801 e nel 1841, rappresenta uno dei più antichi istituti di ricerca italiani nel campo delle Scienze Geologiche. (continua...)
 
Il DiSTAR completerà nel corso del 2018 il suo trasferimento, nell’ambito dell'Università di Napoli Federico II, dal nucleo originario del Centro Storico di Napoli alla sua nuova sede, ubicata all’interno del Complesso di Monte Sant’Angelo, nella zona di Fuorigrotta-Soccavo.