LABORATORIO DI GEOFISICA APPLICATA

 
Responsabile Scientifico (RADOR)
Prof. Maurizio Fedi 
 
Il laboratorio di Geofisica Applicata consta di diversi sistemi strumentali, molti del Laboratorio di Archeogeofisica di INNOVA s.r.l., diretto dal Prof. Maurizio Fedi, che permettono di eseguire indagini geofisiche anche in zone impervie, utilizzando la strumentazione più appropriata a seconda della logistica e dell'obiettivo prefissato.
Le applicazioni vanno dalle ricerche in ambito archeologico e dei beni culturali a quelle in ambito geologico, ingegneristico, ambientale, geotermico e vulcanologico. E' possibile effettuare l'analisi e l'interpretazione dei dati acquisiti in maniera integrata allo scopo di restituire un modello attendibile della struttura del sottosuolo e quindi anche l'esatta ubicazione di corpi, strutture ed oggetti in esso contenuti. Le indagini geofisiche possono anche essere utilizzate a scopo preventivo oltreché conoscitivo, ad es. prima della costruzione di infrastrutture ingegneristiche e/o in zone di potenziale interesse archeologico e ad elevato rischio ambientale. Tali tecniche sono ad elevata risoluzione e possono essere anche utilizzate su manufatti di interesse artistico-culturale, consentendo in tal modo di determinare lo stato di degrado e di alterazione di luoghi e materiali. In particolare, è possibile testare lo stato di conservazione di affreschi, stucchi, intonaci, colonne.
 
La prospezione geofisica viene realizzata in tre fasi:
  • sopralluogo dell'area in esame: scelta delle tecniche di investigazione geofisica più adatte e definizione del tempo e delle modalità operative necessarie alla caratterizzazione in senso geofisico del sito;
  • misurazione dei dati: pre-elaborazione nel laboratorio mobile, e successivo processing nei laboratori di calcolo con software dedicati;
  • interpretazione dei dati: studio qualitativo e/o quantitativo delle mappe delle anomalie geofisiche allo scopo di definire modelli attendibili del sottosuolo.
Al committente vengono restituiti i risultati ottenuti sotto forma di mappe tematiche geofisiche georeferenziate, di modelli interpretativi del sottosuolo, anche tridimensionali, e di relazioni tecniche sull'operato e sulle strutture studiate.
 
Le strumentazioni del Laboratorio
- Sistema Georadar
- Sistema Magnetometrico
- Sistema Geoelettrico
- Sistema Sismico
- Sistema Microgravimetrico
- Sistema GPS Differenziale
 
Per dettagli riguardanti i diversi sistemi strumentali, rimandiamo al sito: www.innova.campania.it/servizi/archeogeofisica.htm