LABORATORIO DIDATTICO

 

Ricostruiamo il clima del passato

 
Scuole Coinvolte
- a.s.2015/2016:
Liceo Scientifico «Alfred Nobel» (Torre del greco)
- a.s.2016/2017:
 
Obiettivo Formativo:
 
Introdurre gli studenti ai concetti ed ai metodi fondamentali della Paleoclimatologia. Illustrare l’utilizzo di associazioni fossili come strumenti di ricostruzione paeloclimatica
 
a) Presentazione presso Istituto Superiore
 
Il seminario svolto presso l’ Istituto Superiore, è incentratosui concetti fondamentali della ricerca paleoclimatica:
  • definizione di clima;
  • ambito temporale della ricerca paleoclimatica;
  • introduzione alla stratigrafia;
  • metodi di datazione;
  • attualismo ed uniformismo;
  • metodi della ricerca paleoclimatica;
  • paleoclimatologia come disciplina multidisciplinare;
  • impatto ambientale dei cambiamenti climatici;
  • alcuni esempi di ricostruzione paleoclimatica.
 
 
b) Attività presso il DiSTAR
 
L’attività svolta presso il DISTAR è concepita come una sorta di viaggio virtuale su una nave oceanografica. Vengono illustrate, attraverso dei video, attività svolte nel corso di campagne oceanografiche, quali esplorazione dei fondali marini e recupero di carote marine.
Vengono mostrate agli studenti delle carote di sedimento marino, e illustrati i metodi di campionatura e preparazione di campioni, mediante setacciatura. Infine si osservano al microscopio dei preparati per l’analisi di associazioni micropaleontologiche, affinché gli studenti si esercitino al riconoscimento di alcune specie e quindi all’acquisizione di dati micropaleontologici.
 
 
         c) Attività Laboratoriale
 
L’attività laboratoriale prevista l’Istituto Superiore è incentrato sul trattamento e l’analisi di un set reale di dati micropaleontologici relativo ad associazioni a foraminiferi planctonici di una carota recuperata nel Golfo di Salerno, con la finalità di costruire una curva paleoclimatica qualitativa. Successivamente viene introdotto il concetto di transfer function, realizzando quindi, sullo stesso set di dati, una ricostruzione quantitativa delle paleotemperaturedelle acque superficiali per il Golfo di Salerno nel corso degli ultimi 35000 anni mediante la tecnica degli analoghi moderni.
 
 
Docenti Responsabili: